preparare auto e moto

Come (non) preparare il vostro veicolo per il deserto

 

Già dal titolo capite che questo articolo - come anche altri nel nostro sito - è controcorrente.

Quello che sto per dirvi potrebbe non piacere a voi e di certo non piace ai "preparatori", ossia quelli che vendono accessori per la vostra moto e 4x4.

 

Il deserto ha molti insegnamenti da offrire, e noi/voi abbiamo tanto da imparare. Quindi quale miglior connubio?

Qui vi racconteremo cosa abbiamo imparato in tutti questi anni di viaggi. In poche parole, per farla semplice, il deserto insegna principalmente la SEMPLICITA' e la ESSENZIALITA' (e per tanti che ci vivono quasi sempre la POVERTA').

 

Per noi fortunati viaggiatori "occidentali" che lo frequentiamo per nostro diletto, la POVERTA' non interessa (se non a chi di noi si dedica anche al volontariato), ma semplicità e essenzialità sì. Vengo al dunque: PREPARARE il proprio veicolo per un viaggio nel deserto è una GRANDE SODDISFAZIONE, un grande divertimento e una grande spesa di soldi. Lo so benissimi perchè ci sono passato anche io quando tutto inziò per passione. Quindi lungi da me togliervi il divertimento :-)

 

Però devo dirvi anche le cose "come stanno" dopo oltre 20 anni che "navighiamo" da queste parti. Se fate caso ai (pochi) veri viaggiatori che sono in giro, hanno solitamente veicoli molto SEMPLICI E SPARTANI, privi di qualunque cosa NON STRETTAMENTE NECESSARIA. Questo discorso vale sia per le 4x4 che per le moto.

 

Tutto ciò che mettete sull'auto (o sulla moto) ha un PESO, un INGOMBRO e un qualcosa che lo tiene fissato al veicolo. Quel "qualcosa" (una saldatura, un dado+bullone, una staffa ecc) si può ROMPERE con le vibrazioni delle piste, e in ogni caso qualunque cosa occupa posto e pesa, come appena detto. Quindi: MENO COSE PORTATE MEGLIO E'.

 

Il concetto di "strettamente necessario" è ovviamente relativo: una settimana in Tunisia dormendo in campi pronti o Hotel necessita di avere con sè POCHISSIME COSE... una traversata da Tunisi a Città del Capo... qualcosina in più. Però quelle pochissime cose che avete devono essere DI OTTIMA QUALITA' per resistere alle sollecitazioni dei viaggi. Non devono rompersi e se si rompono devono essere riparabili per quanto possibile.

 

Io consiglio quindi di RINUNCIARE a tutto ciò non sia necessario, anche se questo vi farà rinunciare a qualche comodità costosa e complicata. Poi... per l'amor di Dio, ognuno è libero di riempire il proprio 4x4 o moto di tutte le cose esistenti... noi diamo solo consigli. Dopo tutte queste chiacchiere filosofiche, ecco qui qualcosa di pratico.

 

COSA SERVE AVERE DI "BUONO"?

 

AUTO 4X4:

  • Buoni ammortizzatori/molle con GOMMINI (anche dei puntoni ecc ecc) IN OTTIMO STATO (considerate che un ammortizzatore professionale parte da 200-250€, se avete comprato un ammortizzatore da 40€... durerà quanto durerà). Se arrivate in viaggio con un assetto da trial... prenderete delle belle botte di "fondo corsa"....
  • Buone gomme adatte ai percorsi offroad, come BF Goodrich allterrain o mud, Michelin 4x4 O/R o simili
  • Buoni alberi di trasmissione/crociere. Se le crociere sono nuove/ ingrassate, andrà bene. Sono quelle il punto debole degli alberi.
  • Un buon punto di ancoraggio anteriore e posteriore.
  • Se avete verricello e gancio traino male non fa (anche se il verricello pesa, può essere molto utile).
  • Per il resto basta che il veicolo sia "a posto" come manutenzione, non occorrono particolari miracoli... si vive benissimo senza snorkel, senza distanziali (anzi fanno male), senza gomme super larghe ecc...
  • nei viaggi fatti in stagioni calde l'unico lusso che mi consento è un piccolo frigorifero a compressore (quella a "cella pelteier" sono dei giocattoli, senza offesa) che mi permette di portarmi dietro alcuni cibi che altrimenti sarebbe impossibile trasportare. E di avere qualche bibita fresca. Lo ammetto avere bibite fredde nel deserto è molto lussurioso!

 

MOTO ENDURO:

  • Buone gomme: per un viaggio nel deserto servono gomme con CARCASSA ROBUSTA, non gomme mezze stradali delicate come una sottoveste di seta. Tutte le gomme "da raid" vanno bene, dalle Mitas E09 alle Michelin Desert o MT21 ecc ecc.
  • buoni ammortizzatori (forcella e ammortizzatore posteriore).
  • filtri aria speciali secondo me NON sono indispensabili. Lo cambiate prima di partire e... quando tornate.

 

COSE INUTILI (o almeno non necessarie) DA... NON PORTARE

 

Qui potremmo fare una lista infinita... inutile non significa dannoso. Ma solitamente costoso... e più cose portate più vi si complica la vita. Ho visto fuoristradisti dover lavorare mezz'ora per tirar fuori mezza casa dal loro veicolo per poter accedere a un cacciavite o una brugola... e intorno al loro auto pareva avessero creato un mercatino di accessori.

 

Ho visto complicatissimi sistemi ELETTRICI per spillare acqua da un costosissimo serbatoio, quando basta un tubo e "ciucciare" da esso con la bocca. Qualcuno addirittura aveva un sistema per scaldare l'acqua. C'era un simpaticissimo viaggiatore che aveva un cesso chimico dentro al suo 4x4. Un'altro aveva l'aspiratore a 12v per pulire l'ato dalla sabbia un paio di volte al giorno. Un'altro avevai i cerchi in lega coi dadi antifurto (ma non aveva la chiave per aprirli...). Potrei raccontarne fino a domani quante ne ho viste.

 

Barre a Led che illuminano a km di distanza... certo simpatiche ma si viveva anche senza. Sistemi complicatissimi per sollevare l'auto (palloni?!) mentre non avevano una binda (nè il loro 4x4 era bindabile). Oppure sistemi di gonfiaggio automatici delle gomme, manco fossimo a fare gare. Ma anche i motociclisti non scherzano... nonostante sulle loro moto ci sia meno posto che sulle 4x4, riescono comuque a mettere le protezioni più assurde (io sono caduto in fuoristrada in tanti modi ma non sono mai riuscito a danneggiare la vaschetta dell'olio freno anteriore) o mettono costosissimi faretti lenticolari che alla prima caduta si rompono... e magari non hanno una protezione sottocoppa decente.

 

Meno plastiche/plastichine/plastichette il vostro 4x4 ha... (e la vostra moto ha) meglio è. Spoiler, spoilerini, paraspruzzi, spoiler laterali... tutto questo impedisce di poter lavorare decentemente con una pala (e/o con la binda) quando vi insabbiate. Nella foto sopra: uno dei nostri Defender da deserto... ridotto "all'osso" dopo decine di spedizioni... una specie di "selezione naturale" di tutto ciò che i costruttori aggiugno ai veicoli per motivi di "marketing".

 

 

EQUIPAGGIAMENTI DA PORTARE CON SE'

 

Dopo avervi detto cosa... non portare, vediamo alcune delle poche cose utili da porte. Ovviamente si tratta di discorsi generali perchè una lista dettagliata dipenderà dal tipo di viaggio che farete. Quindi ciò che sto per dire potrebbe essere "troppo" o "troppo poco", ma di base è ciò che io porto. Ovviamente se si viaggia in gruppo non occorre che ognuno porti tutte le attrezzature...

 

Per i 4x4

 

  • attrezzi di base per interventi sul veicolo (chiavi inglesi, cacciaviti, voltmetro ecc ecc)
  • scatola con ricambi "vari" (quelli più a rischio e/o quelli che ritenete più opportuni se avete una Land Rover, se avete una Toyota dicono che non serva nulla. Non lo so perchè io ho sempre usato e sempre userò solo Land Rover ehehehehe:
  • alberi di trasmissione e/o crociere di scorta
  • alternatore
  • un giunto omocinetico (mai rotto in 15 anni ma non si sa mai...)
  • pompa acqua (come sopra: mai rotta ma....)
  • flangia (mai rotta ma... se avete semiassi rinforzati, dopo anni di uso possono "mangiare" il millerighe della flangia... magari controllate prima di partire)
  • kit cuscinetti ruota (mai grippati ma....)
  • cinghia servizi
  • cilindro maestro e slave della frizione
  • scatola con minuterie varie (viti, dadi, qualche filo elettrico, fusibili, qualche gommino ecc...)
  • una seconda ruota di scorta (se viaggiate da soli e se il viaggio è lungo)
  • una binda
  • un secondo strumento di navigazione se il primo dovessere andare in "tilt"
  • radio CB (se anche gli altri la hanno)
  • cassetta pronto soccorso
  • ovviamente se fate "campo" serviranno le attrezzature da campo, ridotte al minimo.

 

Per le moto

Se la moto viaggiano da sole... il problema è la difficoltà di portare grossi carichi, quindi i motociclisti sono più "orientati" verso l'essenzialità e la semplicità richiesta dal deserto. Se stiamo parlando di piccole enduro "monocilindriche" che vogliono affrontare le dune, la loro capacità di carico è praticamente nulla e c'è necessità di un appoggio logistico di un 4x4. Se non altro perchè l'autonomia dettata da carburante e di acqua è piuttosto limitato. Per le moto che affronteranno le piste invece c'è possibilità di trasportare qualcosa in più con "motovalige" o soluzioni simili. Per un viaggio in modo servirebbe:

 

  • attrezzi base per operare sulla moto
  • piccoli pezzi di ricambio che possono essere utili (maglie per riparare catena, minuteria, fascette...) forse qualcosa di elettrico tipo bobina / raddrizzatore / centralina che non sono ingombranti
  • cavi frizione e acceleratore se pensate che siano "vecchi" (magari meglio sostituirli direttamente)
  • leva freno e frizione, specialmente se non avete i "paramani" chiusi sulla estremità del manubrio, perchè se si rompono in caso di caduta è un bel problema (specialmente la frizione)
  • una camera d'aria per ogni ruota o per chi viaggia tubeless, un buon kit riparazione
  • 3 leve serie per cambiare la gomma (operazione NON facile, specialmente se il copertone ha la carcassa dura... come DOVREBBE AVERE).
  • due sistemi di navigazione (specialmente se viaggiate soli... cosa che NON di dovrebbe fare).

 

 

Perchè non si dovrebbe viaggiare soli?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tunisialternativa

 

by Camelus Adventures

Partita Iva: HR80767355699

Licenza: HR-AB-52-130041700

Assicurazione: Allianz 1500-172604886

Sede Legale: Via A. Babic 6, Buie - Croazia

viaggi, non vacanze, alla scoperta di persone e luoghi

Contatti & Prenotazioni

 

Dr. Francesco "franz" Meriani Merlo

Dir. Tecnica: Antonela Gardos

Email: info@camelus.it

Tel. / Whatsapp:: +385 98 997 6290

Fbook: / camelusadventures