vestiario

come vestirsi?

info non solo per motociclisti

 

Qui vi daremo alcune informazioni sul discorso vestiario, sia per i motociclisti che per.... gli altri. Iniziamo dagli "altri", che poi sarebbero anche i motociclisti quando non sono in moto. Ovviamente il discorso vestiario dipende dal periodo dell'anno in cui andremo in Tunisia, ovvio. Qui trovate le tabelle con le temperature e i mm di precipitazioni per tutto l'anno-

 

Estate

è la stagione meno "famosa" per la Tunisia... per le temperature estreme che si raggiungono. Sul mare piò essere piacevole ma nel deserto ci sono stati viaggi in cui abbiamo incontrato 45 (o erano 54?? comunque una cosa assurda) gradi all'ombra in piena estate, e giornate lughe che sembrano non finire mai... TROPPO lunghe. E negli alberghetti acqua della doccia così calda da non poterla usare (probabilmente i tubi correvano in zone surriscaldate). Ho ancora gli incubi di quella giornata... pensavo: se riesco ad arrivare in Hotel - eravamo verso Tozeur - mi metto sotto la doccia fredda e non mi muovo più! sì... LALLERO! Doccia bollente... che incubo. Ma non divaghiamo.

Per il vestiario quindi roba leggera e larga di tessuti NATURALI e/o se siete appassionati di cose tecniche quei tessuti iper moderni da sportivi ma penso che nulla posso uguagliare il cotone. Più che altro vi servopno per coprirvi e proteggervi dai raggi solari assassini. Quindi necesssario anche coprire il capo. Il discorso principale riguarda poi ovviamente l'acqua... in quei giorni berrete quantità esorbitanti di acqua e integrerete con sali minerali. Se ci sono 54 gradi all'ombra potete immaginare dentro un veicolo senza aria condizionata. Non era possibile toccare la carrozzeria (ed era bianca). Questa foto a lato è della partenza all'alba il giorno seguente la doccia bollente a Tozeur. In solitaria per attraversare Chott el Jerid da Tozeur a Rejim Maatoug. Una delle cose più rischiose che ho fatto e che non rifarei (in quelle condizioni e da solo).

 

Mezze stagioni

Sono le stagioni più belle (specialmente la primavera!) e più adatte come clima. La primavera in effetti può essere più ventosa, ma se non si ha la sfortuna di prendere giorni di vento, puù essere la stagione più bella, dove vedrete il verde neo poveri campi della Piccola Savana (meraviglioso luogo che pochi conoscono) e anche i fiori nel deserto dopo la pioggia (se sarete molto fortunati). Intere aree di deserto coperte di un manto di fiori... non un fiorellino qua e là....

Ma torniamo al vestiario. Per chi non è motociclista la cosa è semplice, classico vestiario "outdoor" come usate in Italia in collina (non sul monte Bianco hahah) marzo o ottobre.

 

Per il motociclista basterè l'abbigliamento enduro "estivo" ma con l'accortezza di portarsi dietro qualcosa per brutto tempo improvviso (una giacca in goretex, un senza maniche in windstopper o qualcosa di underwear tecnico/termino) in q uanto se si ha sfortuna si possono prendere sempre dei giorni di pioggia e/o freddo. Certo non in maggio (che è già estae) ma a inizio marzo o fine ottobre.... chissà. Allo stesto tempo se si prende vento da sud, può fare anche caldo... d'altra parte la Tunisia è bella perchè è varia...

 

Inverno

Una delle stagioni più "frequentate" in Tunisia. Anche se io preferisco la primavera. Qui il discorso è facile... può fare freddo! anzi molto probabilmente farà freddo. Di notte nel deserto. Alcuni Capodanni si hanno 5-10 °C di notte... altri MENO cinque! E ci si sveglia di mattina con le moto coperte da uno strato di brina ghiacciata. Ci si sveglia al buio presto di mattina... e anche i pomeriggi o se vogliamo dire le sere sono lunghe e buie (il sole tramonta presto come da noi....). Quindi preparatevi psicologicamente e come vestiario. PUTROPPO di solito capita che dovremo anche viaggiare col BUIO e non è piacevole (imparerete a riconoscere al buio la presenza di veicoli che girano SENZA fari...).

Tornando al vestiario: per "tutti" raccomando calze calde e scarpe adatte al freddo perchè passerete ore più o meno fermi coi piedi sulla sabbia (si può sempre scalarsi andando a cercare legnetti per fare un fuocherello) quando saremo a Ksar Ghilane, e spesso i piccoli hotel che frequentiamo NON hanno riscaldamento quindi non sperate in camere o tende riscaldate...

Per i motociclisti il discorso è simile: se di giorno siamo fortunati e il tempo è OK, potete sperare su temperature dai 10 anche ai 25 gradi, ma di sera può fare bel fresco. Specialmente nei trasferimenti "veloci" su asfalto il freddo si sente di sera. Quindi vestiario relativamente "pesante" e che possa fermare l'acqua... che se non la prendete in Tunisia potete sempre prenderla andando e tornando da Genova (beh lì potete prendere anche la neve...). La grandine l'ho presa solo un paio di volte in Tunisai ma una volta ha imbiancato tutte le dune come la neve. La neve l'ho presa una volta sola ma ero nei monti verso l'Algeria. Non i luoghi più allegri di questo pianeta.

 

Tunisialternativa

 

by Camelus Adventures

Partita Iva: HR80767355699

Licenza: HR-AB-52-130041700

Assicurazione: Allianz 1500-172604886

Sede Legale: Via A. Babic 6, Buie - Croazia

viaggi, non vacanze, alla scoperta di persone e luoghi

Contatti & Prenotazioni

 

Dr. Francesco "franz" Meriani Merlo

Dir. Tecnica: Antonela Gardos

Email: info@camelus.it

Tel. / Whatsapp:: +385 98 997 6290

Fbook: / camelusadventures