photo travel

Viaggio fotografico in Tunisia

 

 

INTRODUZIONE

 

Le immagino sopra sono del fotografo Robert Sironi, il vostro tutor. A dire il vero le ha fatte "al volo", mentre viaggiava con me in un tour dal ritmo abbastanza "sostenuto". Io non sono un fotografo e quindi per me sono stupende.... ma lui mi spiegava che in un viaggio fotografico il tempo che si dedica ad ogni foto dovrebbe essere bel maggiore. Ed è quello che faremo in questo viaggio con voi.

 

Mi chiamo Franz, e sono il titolare di Tunisialternativa. Qui trovate alcune news su di me. Ho chiesto a Robert che mi mandi due righe su di lui... lui è più riservato e non vi annoia come con lunghe descrizioni di chi è e cosa fa. Io devo farlo perchè è giusto che voi non viaggiate in Tunisia con uno sconosciuto, mentre per Robert parlano le foto.

 

Robert lo conosco da anni, è stato numerose volte in Tunisia con me. E' un ottimo fotografo ma specialmenteun ottimo... insegnante, vi svelerà i segreti della fotografia etnica e di viaggio, fatta "on the road" e non in studio, con persone sia conosciute che sconoscite. Il vostro modo di fotografare, alla fine del viaggio, sarà certamente diverso e più creativo, e anche qualitativamente migliore.

Io vi ho già detto che non sono un fotografo, e per me quindi Robert è prima di tutto un grande amico, una persona di gran cuore, con la quale è un piacere viaggiare. Per la sua stazza e la sua simpatia mi ricorda sempre Bud Spencer... uno degli eroi della mia giovinezza.

 

 

Programma di viaggio

 

VENERDì: da Tunisi a Hammamet

ORA DI PRANZO (circa, dipende dagli orari dei voli) Ci incontriamo all'Aeroporto di Tunisi, ove voi potete atterrare, mentre noi saremo partiti un paio di giorni prima col traghetto da Genova, per essere pronti ad aspettarvi con la Land Rover, la mia "amata" Land pronta ad affrontare il deserto, se necessario. Infatti in questo bellissimo viaggio andremo anche a scoprire alcuni punti non raggiungibili con veicoli stradali, ma specialmente alcuni punti poco noti ai viaggiatori italiani.

 

Partiamo alla volta di Hammamet, ove pernotteremo. Se la luce lo permette (o anche se non lo permette... visto che si può scattare anche in notturna, lo sapete meglio di me ) iniziamo a prendere confidenza con l'ambiente tunisino.

Cena e pernottamento in Hotel 3 o 4 stelle (possiamo scegliere).

 

SABATO: Hammamet e Sfax

Di primo mattino stage fotografico nella medina di Hammamet sul mare. In tarda mattinata partenza per Sfax (220 km) ove contiamo di arrivare nel pomeriggio/sera, in tempo forse per un'altra sessione di scatti. Cena e pernottamento in Hotel.

 

DOMENICA: Sfax e la città fantasma

Di primo mattino (dale 07 circa) dedichiamo alcune ore alla interessante medina di Sfax, anzi direi interessantissima per un fotografo. La medina di Sfax è molto più grande e "viva" di quella di Hammamet, e meno turistica. In pratica sarete quasi gli unici turisti. Le ricchezze della cittavecchia saranno una delizia per i vostri obbiettivi, come anche i pittoreschi personaggi umani (io amo la fotografia.. umana).

 

In tarda mattinata (circa alle 10) partenza per *****, (190 km), la piu grande città fantasma della Tunisia, antica città berbera in pratica oramai abbandonata. La città (borgo) è così bella e così poco nota che preferisco non pubblicarne il nome, visto che molti (anche tra gli operatori del settore) non la conoscano. Il che la dice lunga.... . Photo session tra tardo pomeriggio e tramoneo e poi a dormire a Matmata, in un hotel troglodita (questo è il nome tecnico delle case sotteranee indigene).

 

LUNEDI: Matmata e l'Oasi di Ksar Ghilane

E anche oggi - tanto per cambiare - "di primo mattino" sessione di foto nella affascinante e celebre Matmata, località resa nota in tutto il mondo dalla saga di StarWars. Poi partenza e... grandi emozioni. 100km ci separano dall'Oasi di Ksar Ghilane. Preparate le macchine fotografiche in modo adeguato che entriamo "ufficialmente" nel deserto! Nel pomeriggio ma anche al tramonto e di notte... oggi vi aspetta Sua Maestà il Sahara, con le dune di sabbia, i dromedari, le palme, la fonte termale calda dove potete fare il bagno, e ovviamente la notte stellata! In buona sostanza una giornata che vale tutto il viaggio! Pernottamento in campo tendato nel deserto.

 

MARTEDI: Ksar Ghilane e Douz

Ovviamente ci si alza all'alba... per ovvi motivi fotografici (non vogliamo perderci l'alba sulle dune). In mattinata poi trasferimento alla bella cittadina di Douz (140 km), ove siamo di casa (come d'altra partre anche a Ksar Ghilane). Lì una mediatrice culturale e amica ci aiuterà a superare le barriere "sociali" che renderebbero molto difficile se non impossibile fotografare alcune persone o alcune situaizoni (pensiamo alle donne, specialmente anziane... ricordiamo che siamo in una zona in pratica rurale di un paese islamico) . Nel caso delle fotografie, anche l'appartenenza alla etnia berbera non aiuta.

 

I berberi sono musulmani (convertiti) ma mantengono ancora una certa loro identità che li distingue dai musulmani "non berberi" o potremmo dire arabi (in senso lato). Ma nel caso della fotografia abbiamo visto che comunque le donne anziane la vedono come un "rubare" loro qualcosa. Ma con la nostra intermediatrice avremo il privilegio (almeno in passato lo abbiamo avuto!) di fare delle foto veramente rare. Dopo questa giornata piena di emozioni. cena e pernottamento in Hotel. Possibilità hammam e massaggi (dipende da che Hotel scegliamo).

 

MERCOLEDI: Douz e Monastir

Di primo mattino lasciamo Douz, e attraverso il lago salato (una diramazione di Chott ek Jerid) ci dirigiamo verso nord, per raggiungere Monastir, ove arriveremo nel pomeriggio, in tempo per ancòra una sessione di foto. Cena e pernottamento in Hotel.

 

GIOVEDI: LaGoulette

Oggi parte il nostro traghetto, quindi dobbiamo lasciare in mattinata Monastir (c'è comunque tempo per dedicare alcune ore alla fotografia) e raggiungere La Goulette (175 km), ossia il porto di Tunisi nel pomeriggio. Lascio il programma privo di dettagli temporali in quanto gli orari dovranno tenere conto anche dei Vostri aerei , che però voi potreste decidere di prendere anche il sabato o la domenica, restando "da soli" a Tunisi uno o due giorni, e raggiugnengo poi l'aeroporto in taxi.

 

 

***

 

Il costo del viaggio è di 500 €/persona (minimo 4 persone) ed include:

 

  • workshop tenuto da Robert Sironi
  • 1 veicolo 4x4 con 1 capogruppo italiano
  • 1 mediatore culturale a Douz

 

Non include:

 

  • vitto e alloggio (da 20 a 40€ al giorno circa)
  • extra, mance (talvolta necessarie) e spese personali

 

Il viaggio, per le sue caratteristiche, è riservato ad un massimo di 4-5 persone, in quanto non è possibile - con gruppi più grandi - ottenere lo stesso tipo di interazione / collaborazione con i soggetti fotografati. Verrà svolto a bordo di un veicolo Land Rover Defender, ci sono quindi a disposizione 3 posti frontemarcia nella seconda fila di sedili, e due posti sulle panchette longitudinali posteriori. E' necessario quindi un certo spirito di adattamento... si tratta comunque di un viaggio nel deserto, sebbene la maggior parte delle strade che percorreremo saranno asfaltate.

 

Per la tipologia del viaggio, si consiglia un bagaglio ridotto al MINIMO, anche a livello fotografico. per quanto possibile.

 

 

Tunisialternativa

 

by Camelus Adventures

Partita Iva: HR80767355699

Licenza: HR-AB-52-130041700

Assicurazione: Allianz 1500-172604886

Sede Legale: Via A. Babic 6, Buie - Croazia

viaggi, non vacanze, alla scoperta di persone e luoghi

Contatti & Prenotazioni

 

Dr. Francesco "franz" Meriani Merlo

Dir. Tecnica: Antonela Gardos

Email: info@camelus.it

Tel. / Whatsapp:: +385 98 997 6290

Fbook: / camelusadventures